La storia
terminale
L'antichitą
immagine L'antichità
Clicca per ingrandire
La zona del narnese fu abitata fin dal paleolitico e dal neolitico, come testimoniano la scoperta di tombe trogloditiche, il rinvenimento di armi ed arnesi silicei e lo scavo di ossa fossili nelle grotte di Recentino.

Nel 1600 a.C. gli Umbri cacciati i Siculi si stabiliscono nella regione, raggiungendo una grande superiorità sugli altri popoli. Tra le città che fondarono viene annoverata Nequinum, situata sopra una gola rocciosa e tortuosa a picco al di sopra della valle del Nera. Dell'antica città rimangono, sulla Via Flaminia verso Roma, la "sedia di Orlando" che secondo gli archeologi era un'ara usata per cruenti sacrifici e alcune figure simboliche scolpite sulla viva roccia nei pressi della "grotta di Orlando". Nel 1200 a.C. gli Etruschi conquistarono tra l'altro le città di Ameria (Amelia), Spoletum (Spoleto) e Perugia, ma non trovando a Narni monumenti Etruschi si crede che Nequinum abbia conservato la propria indipendenza. Dopo guerre secolari gli Etruschi e gli Umbri si strinsero in alleanza rafforzando la loro amicizia anche con vincoli sacri e religiosi.


Corsa all'Anello
terminale
Galleria Foto
terminale
Parco fluviale delle Gole del Nera
Parco fluviale delle Gole del Nera
Galleria Video
terminale
immagine video
play video