Palazzo Scotti, una delle opere di architettura civile più imponenti di Narni, sorge sul lato ovest di via Mazzini, a poca distanza da Santa Maria Impensole.

Uno dei più belli palazzi umbri del Cinquecento.

Non è possibile stabilire con precisione quando questo edificio venne realizzato: i documenti in archivio non confermano una data certa, ma è possibile supporre che i lavori iniziarono nel XVI secolo, intorno agli anni settanta su commissione di Tullio Scotti, nipote del cardinale Giovanni Bernardino Scotti, successivamente alla devastazione dei Lanzichenecchi.

Esterno del Palazzo Scotti di Narni, visto da Via Mazzini

Lo stile architettonico del palazzo.

Attribuito di volta in volta al Vignola o al Sangallo, recenti studi realizzati in base a confronti stilistici, hanno identificato il progetto al genio dell’architetto orvietano Ippolito Scalza, presente in quegli anni a Narni poiché impegnato nei lavori presso l’Acquedotto Romano della Formina e per il disegno dell’altare maggiore presente nel Santuario della Madonna della Quercia.

La magnificenza dell’edificio, uno dei palazzi umbri più belli, è dovuto a un progetto che rese possibile l’unione di due o tre edifici preesistenti con l’aggiunta di elementi architettonici in voga al tempo, come le decorazioni a conchiglia, o il bel loggiato nello stile di Antonio Sangallo a Palazzo Baldassini a Roma, che possiamo ritrovare nelle forme di Palazzo Cesi ad Acquasparta.

Gli interni e gli affreschi.

Probabilmente commissionati dallo stesso Tullio Scotti, il palazzo conserva ancora alcuni cicli di affreschi recentemente attribuiti ad Alessandro Torresanti, figlio di Lorenzo, già autore della Cappella di San Giuseppe nella Chiesa di San Francesco.

Le opere, che rappresentano alcune scene tratte dalla Bibbia sembrano, in alcuni passaggi – si veda il ciclo delle storie di Giosuè – alludere all’appoggio degli Scotti verso il Pontefice, nelle diatribe interne che vedevano a Roma confrontarsi le famiglie più legate al Papa Paolo IV Carafa e quelle più fedeli all’imperatore del Sacro Romano Impero Carlo V d’Asburgo.

Palazzo Scotti

Indirizzo

Strada Mazzini, 7 – 05035, Narni

Palazzo Scotti è visitabile dall’esterno e raggiungibile da piazza dei Priori prendendo via Mazzini.

DOVE PARCHEGGIARE

Per raggiungere Palazzo Scotti e il centro storico di Narni è bene lasciare l’auto presso il Parcheggio del Suffragio e salire con l’ascensore sino in via Garibaldi e poi raggiungere piazza dei Priori.

Scopri Narni

Continua a passeggiare insieme a noi all’interno del centro storico di Narni e scopri la prossima tappa.

Oppure scopri i punti di interesse di Narni e del suo territorio.

Navata centrale della Cattedrale di San Giovenale di Narni, in fondo l'altare
Chiesa

Navata centrale

Entrando nella Cattedrale di Narni dall’ingresso di Piazza Cavour è opportuno portarsi al centro per dare uno sguardo d’insieme: sarà più facile comprendere la portata

scopri i dettagli

Comune di Narni

Piazza dei Priori, 1 – 05035 Narni (TR)

Tel. 0744.7471 Fax 0744.715270

P.IVA 00178930558 IBAN IT40G0631572711000080000325

Posta certificata: comune.narni@postacert.umbria.it