Chiese, abbazie, santuari, percorsi naturalistici per passeggiate a piedi o in bicicletta: fuori le mura di Narni vive lo spirito più autentico dell’Umbria meridionale.

Cosa vedere fuori le mura di Narni.

Gli itinerari e i luoghi che circondano il monte su cui sorge Narni sono interessanti sia per la presenza di attrattive naturalistiche, sia per la presenza di attrattive culturali e spirituali.

Le Gole del Nera, dal Ponte d’Augusto a Stifone.

Ai piedi della rupe, nel tratto in cui la via Flaminia un tempo si divideva per raggiungere da un lato Carsulae e dall’altro Interamna Nahars (Terni), sorge uno dei monumenti più impressionanti d’Italia: i resti del Ponte d’Augusto.

Di fianco il ponte il Mulino dei Marchesi Eroli, testimonia l’importanza che il fiume ha avuto nei secoli per Narni e il suo territorio.

Al di là del Nera merita una visita il maestoso Santuario della Madonna del Ponte, edificato attorno a una grotta che contiene alcuni antichi affreschi tra cui quello della Madonna con Bambino che ha dato il nome al complesso.

A poca distanza, c’è il punto di partenza di una delle attrattive naturalistiche più suggestive di Narni: la ciclo-pedonale delle Gole del Nera che in 5 chilometri tra il verde della montagna e il turchese del fiume, giunge fino a Stifone, lungo quello che era il vecchio tracciato della ferrovia.

Come a vegliare le gole, dalla parte opposta di Narni, sul monte Sant’Angelo sorge la splendida Abbazia di San Cassiano che è possibile raggiungere attraverso un trekking guidato.

L’Acquedotto della Formina e il Centro Geografico d’Italia.

Il Sentiero della Formina corre lungo il percorso che l’omonimo acquedotto romano fa da Sant’Urbano fino alle mura di Narni. Il quarto e ultimo ponte della complessa opera ingegneristica è Ponte Cardona che vale la visita, non fosse altro perché nelle vicinanze si trova il centro geografico d’Italia.

Tra maggio e ottobre c’è la possibilità di organizzare una visita guidata dell’acquedotto in un tratto lungo 700 metri: un’esperienza unica al mondo.

Il Sacro Speco Francescano.

A poca distanza da Sant’Urbano – lungo il Cammino dei Protomartiri Francescani –  sorge uno dei luoghi spirituali più importanti d’Italia: lo Speco Francescano.

Luogo di silenzio e di pace, immerso nella natura, conserva ancora oggi il fascino che attrasse gli eremiti prima e San Francesco poi.

La Chiesa di Santa Maria della Cerqua.

Sulla strada che da Narni Scalo porta a Capitone, in loc. La Quercia, sorga imponente e solitaria la Chiesa di Santa Maria della Cerqua, antico edificio costruito attorno a una quercia dove apparve un’icona della Madonna.

Scopri Narni.

Raggiungi uno dei luoghi fuori le mura di Narni, oppure scopri:

Comune di Narni

Piazza dei Priori, 1 – 05035 Narni (TR)

Tel. 0744.7471 Fax 0744.715270

P.IVA 00178930558 IBAN IT40G0631572711000080000325

Posta certificata: comune.narni@postacert.umbria.it