Montoro, posto su un colle di arena gialla (color oro) a dominare l’ultimo tratto della valle formata dal fiume Nera, è uno dei maggiori castelli del territorio di Narni per consistenza urbanistica e per la complessità delle sue vicende storiche.

L’antico castello di Montoro.

La struttura piramidale dell’intero complesso, composta dal borgo, la residenza baronale e la torre, offre una visione fortemente caratterizzata da un punto di vista architettonico-ambientale.

Veduta aerea del castello di Montoro col palazzo baronale e il borgo

La storia del castello.

Il suo nome compare per la prima volta nel 857 quando Ludovico II conferma all’Abbazia di Farfa i suoi beni e privilegi fra cui il fundum montem aureum.

L’ordinamento feudale si può datare tra il X e l’XI secolo quando all’omonima famiglia venne riconosciuta la signoria sul castello che, con vicende alterne, ruotò sempre intorno all’orbita dello Stato Pontificio.

Nel XV secolo vennero redatti gli Statuti di Montoro che sintetizzavano l’avanzata organizzazione del feudo, il suo autogoverno e la sua autonomia rispetto a Narni.

Fu solo nel XIX secolo – correva l’anno 1816 – che il castello divenne frazione del Comune di Narni quanto il marchese Giovanni Patrizi, membro di un ramo della famiglia Montoro, rinunciò al feudo.

Cosa vedere.

Nella parte più alta domina la mole dell’antica torre di avvistamento inserita nella residenza signorile conosciuta come Palazzo Patrizi-Montoro.

La piazza baronale, posta nelle adiacenze del giardino del palazzo, si compone di una bella fontana, il palazzetto del balivo e la Chiesa Baronale dedicata a Sant’Egidio.

Nella parte opposta, i vicoli, le piazze e la Chiesa di Santa Maria Assunta, vanno a comporre il borgo di Montoro.

Interessanti i ruderi di Montoro Vecchio, antico abitato fortificato a presidio di un percorso – protetto da un bosco millenario e percorribile a piedi – che da Montoro porta a Stifone.

Montoro

Indirizzo

Montoro – 05035, Narni

Il Castello Baronale è privato, il borgo è visitabile a piedi.

DOVE PARCHEGGIARE

Si può parcheggiare in piazza Baronale e vedere la chiesa e il castello per poi entrare nel borgo.

 

Scopri Narni.

Scopri con noi i luoghi di interesse più vicini al borgo.

Oppure scopri i punti di interesse di Narni e del suo territorio.

La piazzetta di Gualdo di Narni
Castello

Gualdo

Il borgo di Gualdo sorge lungo il tratto di via Flaminia che da millenni porta da Otricoli – antica Ocriculum – a Narni – antica

scopri i dettagli

Comune di Narni

Piazza dei Priori, 1 – 05035 Narni (TR)

Tel. 0744.7471 Fax 0744.715270

P.IVA 00178930558 IBAN IT40G0631572711000080000325

Posta certificata: comune.narni@postacert.umbria.it