La splendida e antica Chiesa di San Michele Arcangelo si erge su un piccolo poggio poco distante da quello che era il castello di Schifanoia.

La Chiesa di San Michele Arcangelo lungo il Cammino dei Protomartiri.

Quella che oggi è una suggestiva chiesa in stile romanico, doveva essere un tempo una struttura di difesa.

Tradizione vuole che che fu proprio il Santo ad apparire in quei luoghi su un carro trainato da tori: i pastori lo accolsero e l’Arcangelo fece loro dono di due ferri miracolosi che riuscivano a cauterizzare ferite prodotti da morsi di animali.

La chiesa è generalmente chiusa ma vi vengono organizzati eventi di apertura.

La Chiesa di San Michele Arcangelo a Schifanoia

La particolare struttura architettonica.

L’edificio romanico è piuttosto lungo e costituito da due ambienti che si incontrano in un punto centrale formando un angolo ottuso. 

La facciata è provvista di un grande portale ad arco a tutto sesto a ghiera eccentrica con in alto una finestra tonda alla maniera dei rosoni delle chiese medievali.

Le opere all’interno della chiesa.

L’ambiente interno è in salita e ha forma di trapezio irregolare, con le pareti divaricanti e asimmetriche fino al grande arco che separa la costruzione, costituita da tre ambienti: l’aula abbaziale, il corridoio di collegamento e la chiesa propriamente detta.

Gli ambienti sono dipinti con affreschi: 

  • quelli dell’aula abbaziale, databili tra il XIII e il XV secolo, raffigurano l’ascensione al cielo di Gesù con al di sotto due schiere di persone, la Madonna e gli Apostoli da un lato e un gruppo di uomini e donne vestiti sontuosamente dall’altro;
  • i dipinti del catino absidale dell’auletta abbaziale rappresentano tra gli altri Santi, Papa Giovanni XIII di origine narnese, l’imperatore Ottone I e la sua sposa Adelaide, la giovane principessa Teofano ed il futuro imperatore Ottone II.
Questa ultima antica rappresentazione potrebbe ricordare il possibile passaggio per l’abbazia del corteo imperiale che da Roma, dopo il matrimonio di Ottone II di Sassonia, muoveva verso la Germania.

Lungo il Cammino dei Protomartiri.

La chiesa è posta lungo il 𝗖𝗮𝗺𝗺𝗶𝗻𝗼 𝗱𝗲𝗶 𝗣𝗿𝗼𝘁𝗼𝗺𝗮𝗿𝘁𝗶𝗿𝗶 Francescani: via che attraversa le città che diedero i natali ai Protomartiri Berardo, Adiuto, Accursio, Pietro e Ottone e si conclude a Terni al Santuario Antoniano dei Protomartiri Francescani seguendo i luoghi ove San Francesco svolse la sua opera di predicazione lasciando un segno indelebile.

Chiesa di San Michele Arcangelo

Indirizzo

Schifanoia – 05035, Narni

La chiesa si trova a circa 500 mt. di distanza dalla piazza di Schifanoia ed è raggiungibile o a piedi, o in macchina in loco.

La chiesa è generalmente chiusa ma vi vengono organizzati eventi di apertura.

DOVE PARCHEGGIARE

Consigliamo di parcheggiare nei pressi della piazza principale di Schifanoia e fare una passeggiata verso la chiesa.

 

Scopri Narni.

Scopri con noi i luoghi di interesse più vicini.

Oppure scopri i punti di interesse di Narni e del suo territorio.

Vista panoramica aera su Sant'Urbano
Castello

Sant’Urbano

Il piccolo borgo di Sant’Urbano, a poca distanza dal Sacro Speco Francescano e dai Itieli, è l’ultimo centro abitato di Narni a confine con Vasciano

scopri i dettagli
La chiesa di San Lino martire a Vigne di Narni
Borgo

Vigne

Posta su un’altura attraversata dal tracciato dell’antica via Flaminia, Vigne, un tempo chiamata Villa di Ponte Sanguinaro per via della vicinanza all’omonimo ponte romano, è

scopri i dettagli

Comune di Narni

Piazza dei Priori, 1 – 05035 Narni (TR)

Tel. 0744.7471 Fax 0744.715270

P.IVA 00178930558 IBAN IT40G0631572711000080000325

Posta certificata: comune.narni@postacert.umbria.it